La tecnologia interagisce costantemente con i nostri sensi attraverso una moltitudine di stimoli: dalla vista dei nostri schermi, al suono delle nostre cuffie, alla vibrazione del nostro cellulare. La scienza tattile è una delle più sconosciute all'utente medio, eppure rappresenta uno dei campi più interessanti dell'innovazione per i suoi potenziali benefici.

L'aptico viene dal greco, háptō, gioco. Il tatto ci permette di notare le texture, di riconoscere le forme e di ricevere ogni tipo di stimolo che gli altri sensi riescono a malapena a percepire. È una sensazione che riceviamo principalmente attraverso la nostra pelle, l'organo più esteso del nostro corpo, anche se si estende anche ad altre parti del corpo e ci aiuta, per esempio, a "sentire la presenza" di parti del nostro corpo-Aiuto.

L'essere umano è una specie principalmente orientata alla vista, basiamo molte delle nostre azioni e dei nostri pensieri attraverso questo senso e, in molte occasioni, ignoriamo quanto sia importante il tocco. La tecnologia tattile cerca di imitare le sensazioni del tatto attraverso vari meccanismi per trasmettere determinati stimoli all'utente.

In realtà, questa è stata con noi per molti anni in una forma o nell'altra. Per il grande pubblico, ci sono esempi quotidiani come la vibrazione dei telefoni cellulari, presenti dal 1996 attraverso il Motorola StarTACo su console per videogiochi dal lancio di Accessorio Rumble Pak per Nintendo 64 nell'aprile 1997.

Per il grande pubblico di oggi, questa scienza si è concentrata sulla trasmissione di sensazioni, invece di inviare semplicemente un unico segnale all'utente per avvertirlo di una chiamata o far vibrare un dispositivo. Fino a pochi anni fa, la vibrazione tradizionale si limitava ad inviare segnali ad un unico livello di intensità, quindi il feedback tra utente e dispositivo era molto limitato.

Tuttavia, si è evoluto per coinvolgere l'operatore in ciò che sta accadendo sui telefoni dell'utente: alcuni modelli di telefono, come l'iPhone attraverso il Tocco tattileI touch screen offrono questo tipo di feedback eseguendo tocchi specifici sui loro touch screen e hanno anche variazioni diverse a seconda dei movimenti o delle azioni dell'utente per indicare quale azione viene eseguita dall'utente senza la necessità di altri sensi, come la vista.

Come mostrato nell'immagine sottostante, Apple consente di regolare vari indicatori tattili per modificare il tipo di forma d'onda inviata in modo da fornire un'esperienza personalizzata in base alle esigenze di ogni sviluppatore. Maggiori dettagli su questo sistema tattile sono disponibili su Il sito web dello sviluppatore del marchio Cupertino.

 

Seguendo gli esempi di cui sopra, i controlli della console stessa sono passati dall'avere un unico livello di vibrazione per iniziare ad integrare questo tipo di tecnologia. Ad esempio, nel franchise del simulatore di guida Forza Motorsporti trigger del comando offrono diversi livelli di resistenza dell'utente per "sentire" il motore quando si accelera e anche avere livelli diversi quando si spazzola i pianoforti sui circuiti o sui marciapiedi.

Un'idea che ancheha iniziato ad essere implementato in veicoli reali per prevenire gli incidenti: inviando segnali all'utente attraverso il volante per evitare cambi di corsia non intenzionali o per svegliare l'utente se il conducente si addormenta.

A poco a poco questo tipo di tecnologia sta assumendo un ruolo più rilevante nella nostra società e le sue applicazioni stanno superando le barriere per adattarsi alle esigenze di tutti i tipi di persone. Per esempio, le persone con disabilità che hanno bisogno di modi molto specifici per interagire con gli oggetti nella loro vita quotidiana.

La tecnologia tattile può essere utilizzata per aiutarli ad orientarsi o per utilizzare più facilmente determinati dispositivi. Negli ultimi anni sono stati sviluppati i primi prototipi che si concentrano sui benefici dell'aptica per persone con abilità diverse. Come nel caso del WeWalkUn dispositivo per non vedenti che, attraverso la vibrazione, permette di avvertire l'utente di eventuali ostacoli, prima ancora di colpirli.

 

Alla Intelligent Data siamo pienamente consapevoli del grande potenziale della tecnologia tattile per migliorare la vita e la salute delle persone. Per questo motivo stiamo già sviluppando e sperimentando nei nostri stabilimenti dispositivi innovativi che rappresentano un nuovo passo avanti nella nostra gamma di prodotti.

L'uso del canale tattile è particolarmente importante per noi nelle persone non vedenti, un gruppo con elevate capacità tattili e una grande capacità di apprendimento sensoriale. Pertanto, stiamo lavorando per adattare la tecnologia tattile avanzata ai tessuti come braccialetti o smartwatch o altri dispositivi della nostra vita quotidiana, in modo che queste persone possano utilizzarli in modo intuitivo e semplice. Attualmente, questi dispositivi utilizzano questo tipo di tecnologia in modo molto semplice o mirato a integrare il senso della vista, ma l'impegno di Intelligent Data nello sviluppo di prodotti focalizzati sulla salute di tutte le persone, ci porta a fare un ulteriore passo in questa direzione.

Pertanto, fornire informazioni aggiuntive (tattile, realtà aumentata, intelligenza artificiale) adattate ad ogni utente (machine learning) può essere un ottimo punto di partenza per la nostra azienda e particolarmente vantaggioso per questo gruppo di utenti. Attualmente, la parte anteriore (touch screen) e le vibrazioni sono utilizzate, ma c'è ancora un'ampia area (parte posteriore dei dispositivi...) e nuove caratteristiche e funzionalità tecniche da sviluppare (tattile, realtà virtuale...) per estendere i mezzi di comunicazione uomo-macchina, e per far sviluppare dispositivi per persone con disabilità.

Utilizzare diversi stimoli nei dispositivi per indicare all'utente come lo sta tenendo o guidarlo attraverso le vibrazioni per eseguire determinate azioni sono alcune delle idee con cui stiamo attualmente lavorando e ci offrono un nuovo orizzonte di soluzioni tecnologiche.

Altre pubblicazioni di interesse